Circolare 001/2001 del 3 gennaio 2001

 

Variata la ritenuta d'acconto sulle provvigioni dal 1 gennaio 2001

 

Dopo le modifiche introdotte dall'art. 21 della Legge 449/97, la ritenuta sulle provvigioni spettanti agli agenti di commercio e simili è correlata all'aliquota del primo scaglione Irpef, cioè il 18,5% per l'anno 2000.

La riduzione dell'aliquota del primo scaglione al 18% comporta l'immediata conseguenza che le ritenute da operare sui pagamenti effettuati da gennaio 2001 passano al 18% su una base imponibile che può essere pari al 50% delle provvigioni oppure al 20%, a seconda che l'agente operi individualmente o avvalendosi della collaborazione di dipendenti o di terzi.

Sostanzialmente, perciò, la ritenuta potrà essere calcolata al 9% dell'intero imponibile, ovvero al 3,6% se ci si avvale di dipendenti o terzi.

La nuova misura sarà applicata alle operazioni di ritenuta effettuate da gennaio, cioè dai pagamenti di provvigioni effettuati da tale mese, a prescindere dal periodo cui si riferiscono i pagamenti stessi.

 

SCAGLIONI

ALIQUOTE

 
 

2000

2001

Fino a 20 milioni

18,5

18

Oltre 20 e fino a 30 milioni

25,5

24

Oltre 30 e fino a 60 milioni

33,5

32

Oltre 60 e fino a 135 milioni

39,5

39

Oltre 135 milioni

45,5

45